ANIGraFED

Associazione Nazionale Italiana
Grafologi Forensi
ed Esperti Documentali
Sentenza n. 2671 della Cassazione
Seconda Sezione Civile
 
Pubblicata il 5 febbraio 2020

 Sempre più spesso la Corte di Cassazione si pronuncia in tema di verifica di autenticità di un testamento olografo, affermando concetti nuovi e più stringenti sul ruolo della consulenza di ufficio.

   Ci sembra che sia emblematica, da questo punto di vista, la sentenza n.7873 del 19 marzo 2021, Sezione Seconda civile, che ha cassato una sentenza della Corte di Appello di Roma che aveva negato il richiamo di un consulente di ufficio.

                                                                       ... continua a leggere ...

Il nostro socio Pavlos Kipouras ha pubblicato su International Journal of Innovative Science, Engineering & Technology uno studio sulla scrittura falsificata e, in particolare sulle contrazioni muscolari che concorrono a realizzarla.

Per gentile concessione, riportiamo l'articolo http://ijiset.com/articlesv8/articlesv8s1.html .

L'autore ci ha cortesemente fornito anche il pdf

del articolo da lui tradotto in lingua italiana.

Al via il 2 Marzo il corso di Digital Forensics Edizione 2020/2021

L'edizione 20/21 inaugura una collaborazione con l'azienda israeliana Cellebrite, che consentirà agli studenti di cimentarsi con le più recenti tecnologie nell'ambito della Mobile Forensics. Per la prima volta in Italia, si è attivata una licenza "academy" con la quale verranno organizzate delle sessioni di laboratorio sul campo con strumenti di punta quali UFED Universal Forensic Extraction Device, Physical Analyzer e simili. Confermata la partnership con Amped Software - Forensic Video Analysis, Legaleye  Pro.

Anche lo Spinoff Universitario ICTLab  (www.ictlab.srl) fornirà supporto diretto.

Termine Iscrizioni Corsi singoli: 1 Marzo 2021 (pagamento entro il 31 marzo 2021)   https://lnkd.in/dbZ6rfN

Il corso si inaugurerà il 2 Marzo p.v. presso il Dipartimento di Matematica e Informatica. Modalità di fruizione anche a distanza su piattaforma Microsoft Teams

Maggiori dettagli sono disponibili sul sito del corso: https://lnkd.in/e4QXAS9  https://lnkd.in/dYin35Z   https://lnkd.in/dTfSxAG

ATTENDE PER TRENTASEI ANNI DI ESSERE GIUSTIZIATO.

 

Ora,  viene  scagionato!

L’asciutto, ma drammatico titolo ci fa interrogare sugli errori giudiziari.

  Eclatanti e inquietanti quando la decisione del giudice è stata basata su una indicazione offerta dalla cosiddetta scienza forense.

   Un medico legale, per l’esattezza un odontoiatra specializzato in impronte da morsi, aveva sostenuto, senza ombra di dubbi, che l’impronta dentaria riscontrata sul corpo di una anziana donna assassinata negli anni ottanta,  in USA,   coincideva con la forma dell’impianto dentario di un indiziato che, perciò veniva condannato alla pena di morte per avere non solo ucciso, ma anche compiuto atti di  violenza.

Siamo portati a pensare che casi simili costituiscano episodi limite e a giudicarli come un errore di un perito.

Associazione Nazionale Italiana Grafologi Forensi ed Esperti Documentali

 

Spett.le IBS ,

noto che sotto la categoria “Astrologia ed Esoterismo” vengono annoverati volumi che trattano temi di grafologia forense. Questa è una disciplina che opera nell’ambito giudiziario e che va inserita nel filone delle scienze forensi.

L’equivoco nasce dal termine  “grafologia “ intesa come strumento di individuazione del carattere o del temperamento; nulla a che vedere con la grafologia forense che si occupa dell’individuazione degli autori di uno scritto.

 

Sono a disposizione per ogni ulteriore chiarimento e ringrazio per l’attenzione.

Salvatore F. Giuliano

Presidente  ANIGraFED

Associazione Nazionale Italiana Grafologi Forensi ed Esperti Documentali

 

<< Secondo notizie di stampa, il Ministero della Giustizia ha portato a 92.000.000 di euro le somme da destinare ai pagamenti dei compensi spettanti ad avvocati e consulenti per l'attività di gratuito patrocinio e perizie-consulenze.

   L'ANIGraFED ha in passato segnalato al Ministero la necessità di procedere alla liquidazione degli arretrati spettanti ai professionisti. Dopo un primo stanziamento di venti milioni, arrivano ora le nuove, più consistenti somme. I grafologi forensi interessati sono invitati a segnalare all'associazione l'effettiva erogazione delle loro spettanze>>

 

18 luglio 2020

    La Gazzetta Ufficiale della Repubblica, nell’edizione del 18 luglio 2020 (supplemento Ordinario, n.25/L, Serie Generale n.180),  ha pubblicato la norma di conversione del DL 19.5.2020, n.34, approvata il 17.7 ; il provvedimento reca  il n. 77.

 In particolare, a pag. 47, si legge che al DL 34 dopo l’art. 220, va aggiunto l’art. 220 bis il quale stabilisce che siano aumentati di 20.000.000 i fondi destinati alla corresponsione dei crediti maturati e non pagati relativi alle prestazioni professionali relative agli anni pregressi e, quindi, sino al 2019.

   Per quanto la somma appaia insufficiente, c’è da sperare che molti periti (ma non solo) potranno ottenere l’emissione dei mandati per attività svolte negli anni passati e ancora non pagate.

   E’ auspicabile che il settore ottenga un rinnovato impegno da parte del governo, non potendosi pensare che si voglia amministrare la giustizia penalizzando i professionisti che concorrono alla gestione di tale  delicato settore.

   La nostra associazione, con lettera del 4 aprile 2020,  che trovate pubblicata in altra parte del sito, si era rivolta al Ministro per richiamarne l’attenzione; a sua volta, il gruppo parlamentare del Movimento 5 Stelle  aveva firmato un ordine del giorno nel senso auspicato. Ora giunge la notizia dei fondi stanziati.

Missiva inoltrata al Ministero della Giustizia

4 aprile 2020

OGGETTO: Covid 19 – Sospensione attività Tribunali – Provvedimenti di natura economica – Consulenti e Periti dei Giudici – Liquidazioni.

Corrispondenza:

 8 novembre 2019

Comunicazione inviata ai Presidenti di Tribunali e di Corte di appello.

tastiera

Associazione Nazionale Italiana Grafologi Forensi ed Esperti Documentali

 

    E’ in corso un dibattito, in sede UNI, circa la classificazione da adottare a proposito di accertamenti su documenti e circa le figure professionali che se ne occupano.

    La problematica non è nuova e rispecchia, in qualche modo, la dicotomia esistente a livello mondiale tra diverse dizioni in uso. Usando una esempIificazione, possiamo dire che i Paesi anglosassoni o ispirati agli stessi usi  e alle medesime prassi, non utilizzano la parola grafologia per individuare le competenze cui rifarsi in tema di analisi di scritture e documenti; questo per una radicata sfiducia verso la materia che considerano come legata a pratiche divinatorie ed esoteriche. Viceversa, gli Stati, definibili, come di cultura neo-latina,   non solo usano il termine ma ne praticano l’applicazione nel  campo di verifica dei documenti.  

Il Consiglio Direttivo ha istituito il Comitato Scientifico che assisterà il cammino della nostra Associazione: Il comitato è costituito, come da statuto, da componenti interni e componenti esterni.

 

Componenti interni   

  • Prof. Giovanni Bottiroli, Università Pavia

  • Prof. Alberto Bravo, Istituto Superiore Grafologia

  • Prof. Dott. Pietro Pastena, Palermo, grafologo forense  

  • Avv.  Ezio Provaroni, Foro di Bari, grafologo forense                     

  • Prof. Giuseppe Sofia, Presidente Centro Studi Grafologia Giudiziaria e Analisi Documentale      

 

Componenti esterni

  • Prof. Eugenio Aguglia, Ordinario psichiatria , Università Catania        

  • Dott.ssa Loretta Barbieri, Presidente Ordine Chimici Modena      

  • Avv. Fausta Brighenti, Foro di Modena, esperta Diritto tributario 

  • Prof. Vincenzo Mastronardi, psichiatra, criminologo clinico

  • Avv. Cosimo Zaccaria, penalista Foro Modena                                

Corte%20di%20Cassazione_edited.jpg
Sentenza n. 2671 della
Sezione Civile della Cassazione
Pubblicata il 5 febbraio 2020

Il CTU designato deve necessariamente essere iscritto all’albo del Tribunale?

 

I documenti utilizzabili per la verifica devono essere solo quelli depositati nei termini di cui all’art. 183 CPC?

 

Il CTU può far ricorso ad un ausiliario? 

 

A queste domande risponde la sentenza n. 2671 della seconda Sezione Civile della Cassazione, pubblicata il 5 febbraio 2020.

COMUNICATO

ROMA -Tribunale Civile

   Il Tribunale civile  di Roma ha avviato una procedura di revisione dell’albo dei consulenti tecnici di ufficio.

  Con una circolare del 27 gennaio 2020, la Dott.ssa Emilia Fargnoli, presidente del comitato per la vigilanza sull’albo dei CTU, ha demandato agli ordini professionali e alla Camera di Commercio di Roma il compito di comunicare, ai singoli iscritti all’’albo,  l’obbligo di manifestare espressamente la propria volontà a restare o meno negli elenchi formati dal  Tribunale. Si tratta di un adempimento previsto dall’art. 18 delle norme di attuazione del codice di procedura civile.

   Le modalità fissate hanno, in passato e in casi simili, provocato dei disguidi per molteplici ragioni. Infatti, quanti non verranno a conoscenza della avviata procedura e non manifesteranno l’intenzione a figurare nell’albo, verranno cancellati.

   Per questo motivo, l’ANIGraFED raccomanda di far circolare la notizia.

  La circostanza offre lo spunto per una serie di considerazioni che riguardano le modalità di iscrizione e di tenuta degli albi, nonché gli stessi criteri di ammissione. 

Protocollo d'intesa con il Consiglio Notarile

CATANIA 5 dicembre 2019

Il presidente Avv. Salvatore F. GIULIANO, nella giornata odierna, ha firmato un protocollo d'intesa con il Consiglio Notarile di Catania.

79147137_2160537894046448_82241460056547

Eventi formativi:

2019

pub facebook e sito(1).jpg

ROMA 29 giugno 2019

3° Seminario organizzato dal Cigme: "Le neuroscienze della scrittura.

Aspetti psichiatrici, neurologici e grafopatologici".

2019

Cattura.JPG

ROMA 12 ottobre 2019

XV edizione del Convegno Nazionale di Grafologia, sul tema «La grafologia forense nell’analisi delle scritture contestate», organizzato dall’Istituto Superiore di Grafologia di Roma.

2019

10 Convegno CigME 7.12.2019.jpg

ROMA 7 dicembre 2019

10° Convegno organizzato dal CIGME: "La grafopatologia in ambito giudiziario".

- 28 novembre 2020

​Disegno di legge sull’istituzione ordine grafologi - 

Incontro di approfondimento in merito al disegno di legge che mira a istituire l'ordine dei grafologi. Il disegno di legge, già presentato nel corso della passata legislatura, era allora decaduto per l’intervenuto scioglimento delle Camere. Ripresentato nella attuale legislatura, è stato assegnato alla 2° Commissione permanente Giustizia del Senato.

Iniziativa è condivisa con il CeGGAD


Fascicolo IterDDL S. 1052 "Istituzione dell'ordine e dell'albo professionale dei grafologi"

Osservazioni/interventi dei soci:             G. Quattrocchi    e    N. Scalzo

- 19 settembre 2020

Incontro di confronto in merito alla stesura/impaginazione della consulenza, da utilizzare per le relazioni di ciascun grafologo forense appartenente all'associazione, nonché altri aspetti riguardanti

- 16 aprile 2021

Incontro : Consulenti e consulenze. Criticità nella normativa
Seminario riguardante le problematiche relative alle CTU e CTP nell'ambito del codice di procedura vigente.

- 25 giugno 2021

Incontro formativo : SOPRAVVIVERE ALLA CROSS EXAMINATION
Esame dei periti e consulenti nel processo penale - Prof. Guglielmo Gulotta.

... dettagli evento ...